Parte la comunicazione bilaterale tra INPS e imprenditore agricolo

Con il messaggio n° 4664 del 29-12-2022 l’Inps si prepara all’attuazione dei progetti relativi al PNRR per quanto riguarda il percorso di reingegnerizzazione del canale di comunicazione tra l’Istituto, le aziende agricole e i loro intermediari. Con tale iniziativa si cerca di migliorare la comunicazione tra contribuente ed istituto, aumentando l’efficacia dell’assistenza e consulenza specialistica e portando un miglioramento complessivo della qualità dei servizi.
L’idea si basa su un canale telematico attraverso cui è possibile risalire più facilmente ad eventuali precedenti comunicazioni, tracciare i comportamenti aziendali, archiviare informazioni, garantire un miglioramento qualitativo della comunicazione con le aziende agricole o i loro intermediari, e una migliore erogazione dei servizi, nonché la costituzione di un fascicolo aziendale telematico contenente tutte le esigenze rappresentate dal contribuente e le soluzioni prospettate.

La nuova Comunicazione sarà di tipo Bidirezionale (relazione con l’Istituto e con le Strutture presenti nel territorio), la cui piattaforma è stata sviluppata all’interno del Cassetto Previdenziale del Contribuente nella sezione dedicata a queste ultime. Il Cassetto si configura come un contenitore informativo che permette di lavorare con tutte le tipologie di posizioni contributive (cfr. il messaggio n. 4702/2020).

In particolare, come riportato dall’INPS, la nuova Comunicazione Bidirezionale relativa alle aziende agricole consente di eseguire le seguenti funzioni:
>ul>

  • inviare alla Struttura territorialmente competente una richiesta o una comunicazione specifica, relativa a un ambito definito tra quelli presenti nel Cassetto Previdenziale (UniEmens, posizione aziendale, versamenti F24, omesso versamento ritenute previdenziali, ecc.). L’utente dispone di diversi link di sottolivello associati agli ambiti menzionati. La richiesta riporta in oggetto l’indicazione del contesto e comporta l’apertura di un nuovo quesito di back-office direttamente associato all’ambito di comunicazione individuato;
  • allegare alla richiesta la documentazione a supporto. La funzionalità consente di caricare fino a un massimo di tre file, allegati al quesito sotto forma di file compressi;
  • visualizzare lo stato della propria richiesta (aperta, in carico, chiusa) coerentemente con lo stato del rispettivo quesito di back-office;
  • visualizzare eventuali commenti inseriti dagli operatori di Sede al momento della modifica dello stato del quesito e l’esito finale;
  • ricevere comunicazioni in tempo reale tramite e-mail e SMS della protocollazione e smistamento alla Struttura territorialmente competente e della successiva chiusura del quesito di back-office;
  • accedere allo storico delle proprie richieste, ricercandole tramite opportuni parametri (matricola, oggetto della richiesta, stato della richiesta, data apertura e data ultimo aggiornamento) e visualizzandone il dettaglio.
  • >/ul>

    Inoltre oltre al servizio della comunicazione bidirezionale sono stati implementati:

    >ul>

  • Agenda appuntamenti: consente di prenotare un appuntamento anche per posizioni contributive afferenti alla Gestione delle aziende agricole in riferimento a una specifica richiesta;
  • Modalità di accesso:
  • sono abilitati alla funzione i titolari/rappresentanti legali delle aziende agricole con dipendenti e i loro intermediari, purché provvisti di delega.

  • Altri servizi:
  • all’interno del Cassetto Previdenziale del Contribuente, inoltre, sarà presente la sezione “Telematizzazione” attraverso cui sarà possibile accedere al Portale “ex DiReSco” per l’inserimento delle domande degli incentivi disponibili in precedenza nella sezione “Comunicazioni on-line” del Cassetto Previdenziale delle aziende agricole.



    Fonte: Redazione ALDEPI