Deliberata la convenzione tra CAF e INPS per la trasmissione del reddito di cittadinanza


Con la deliberazione del Consiglio di Amministrazione è stato adottato lo schema di convenzione tra l’INPS e i Centri di assistenza fiscale (CAF) per l’attività di raccolta e trasmissione delle domande di reddito di cittadinanza (RdC), di pensione di cittadinanza (PdC) e delle comunicazioni (modelli RdC – PdC Com).

La convenzione, viene sottoscritta con firma digitale ed ha validità dal 1° gennaio 2023 fino al 31 dicembre 2023. Il versamento dell’imposta di bollo, a carico della parte privata, viene assolto in modalità elettronica.
I pagamenti per il servizio reso dai CAF sono gestiti dalla Direzione centrale Inclusione e invalidità civile, alla quale i soggetti convenzionati sono tenuti a trasmettere le fatture esclusivamente in formato elettronico attraverso il sistema di interscambio.

In particolare, la fattura elettronica, che dovrà riportare il codice univoco “UF5HHG”, dovrà essere compilata secondo le indicazioni pubblicate dall’INPS.



Fonte: Redazione ALDEPI
Se sei interessato in merito ad eventi e novità previdenziali e fiscali che riguardano il nostro sindacato seguici su Linkedin!