Carte fedeltà

Potendo contare su un’offerta di mercato ampia e diversificata i consumatori cambiano frequentemente fornitori e fanno acquisti sia nei grandi centri commerciali e nei supermercati, sia nei negozi e negli shop on line.Questo nomadismo diffuso non giova a chi offre un prodotto o un servizio che, al contrario, deve puntare ad aumentare o mantenere  la propria clientela: ecco perchè sono diventate così diffuse le carte fedeltà.
Scopo delle fidelity cardLe fidelity card vengono utilizzate per incentivare e premiare la fedeltà, ma anche per attrarre nuovi clienti, per influenzare i comportamenti di acquisto, per aumentare le vendite e per offrire un’assistenza migliore. Ormai quasi tutti offrono una tessera, presso studi medici specializzati e botteghe di quartiere che generalmente consegnano un cartoncino su cui applicare bollini o mettere timbri per poi ricevere uno sconto o un omaggio.Chi possiede una carta elettronica, spesso utilizzabile anche negli shop on line, fruisce di particolari vantaggi, ad esempio punti trasformabili in premi o in buoni acquisto, servizi dedicati, omaggi nel giorno del compleanno, possibilità di partecipare a concorsi ed instant win, offerte esclusive o personalizzate.Le fidelity card multipartner, generalmente molto apprezzate, coinvolgendo una pluralità di fornitori, come distributori di carburante, compagnie aeree, banche, operatori telefonici, permettono di raggiungere traguardi importanti poiché tutti i punti guadagnati confluiscono su un unico conto elettronico. 
Alcune tessere, particolari, sono anche carte di pagamento oppure possono essere usate come carta di credito.
I nostri datiOttenere una fidelity card con codice a barre, sempre nominativa e, nella maggior parte dei casi, gratuita, è semplice e veloce, ma per evitare problemi bisogna leggere bene ciò che è scritto nel contratto di adesione e soprattutto fare attenzione ai dati che vengono richiesti nel modulo da compilare.Tre le caselle barrabili: segnando la prima, l’unica obbligatoria, si dà il consenso a fornire i dati anagrafici; spuntando la seconda si accetta di ricevere offerte promozionali; marcando la terza si permette che le proprie abitudini vengano memorizzate e utilizzate per effettuare ricerche di mercato.L’azienda che emette una tessera promette benefici, ma in cambio acquisisce informazioni preziosissime: nome, cognome, indirizzo del cliente e, spesso, anche account di posta elettronica e recapiti telefonici che poi vengono utilizzati a fini pubblicitari.Utilizzando la carta fedeltà il cliente fa conoscere a chi l’ha emessa le proprie abitudini, gli orari e la frequenza delle visite, l’ammontare degli scontrini, le preferenze di acquisto, la risposta alle promozioni. In questo modo le imprese possono profilare e segmentare la clientela per proporre soluzioni e promozioni mirate.Le card virtuali
Parallelamente alle carte fisiche, si stanno diffondendo sia fidelity card virtuali, sempre più gradite, sia app scaricabili gratuitamente su dispositivi Android e iOS che funzionano come dei veri e propri mobile wallet in cui memorizzare le tessere utilizzando il codice a barre o la fotocamera.L’importanza della customer experience?
La cosiddetta customer experience è costituita dall’insieme delle esperienze, positive o negative, vissute dalle persone ogni volta che interagiscono con l’organizzazione.
Se l’esperienza d’acquisto è poco soddisfacente o negativa, i clienti abbandonano parzialmente o totalmente il fornitore.

image_pdfimage_print