• ADERISCI

Domanda bonus 200 euro respinta: come documentarne il rispetto dei requisiti

L’INPS ha fornito il dettaglio delle motivazioni di reiezione delle domande telematiche del bonus 200 euro per le categorie per le quali è stato previsto tale canale ai fini dell’accesso (cioè i lavoratori stagionali, a tempo determinato, intermittenti; i lavoratori dello spettacolo, i lavoratori autonomi occasionali; i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio; i beneficiari di Naspi e Dis-Coll; i lavoratori Co.Co.Co.). Vi sono, infatti, parecchi casi in cui delle richieste sono state respinte poiché…

Il disegno della legge bilancio 2023 diviso in 7 punti

PENSIONE ANTICIPATA FLESSIBILE (cd. Quota 103) Sarà questo il nome della nuova tipologia pensionistica in vigore per il 2023 con cui si potrà accedere alla pensione maturando almeno 41 anni di contribuzione e 62 anni di età anagrafica. Come previsto per le precedenti tipologie di pensione anticipata (quota 100 e quota 102), la pensione quota 103 non sarà cumulabile con l’attività lavorativa dipendente o autonoma (unica cumulabilità possibile con il lavoro autonomo occasionale nel limite…

Quota 103: come funziona e chi la può richiedere?

La pensione anticipata flessibile, conosciuta da tutto come “quota 103”, consentirà per il solo 2023 di andare in pensione con 41 anni di contributi unitamente a 62 anni di età anagrafica a tutti i lavoratori assicurati presso l’Inps. E’ la principale novità in materia pensionistica confermata nella bozza della legge di bilancio per il 2023. Il nuovo trattamento è una sorta di evoluzione della «quota 100» perché ne mutua tutte le peculiarità anche se con…

Novità sull’opzione donna nella nuova finanziaria

Opzione donna, è una forma di pensionamento anticipato che consente alle sole lavoratrici (sia del settore privato che pubblico) di uscire con uno sconto medio di 53 mesi (4,5 anni) rispetto ai requisiti ordinari a patto di accettare il ricalcolo dell’assegno con il sistema contributivo. Con l’ultima proroga, contenuta nella finanziaria 2022,1o strumento è stato utilizzato dalle lavoratrici in possesso di 35 anni di contributi e 58 anni di età (59 anni le autonome) entro…

Rivalutate le spese di manovra di bilancio per le pensioni

Nelle lunghe discussioni di governo per trovare modi per poter coprire il gettito della manovra di bilancio, si arriva chiedere un contributo importante ai titolari di assegni appartenenti ai range di pensione medio e alti. La mossa riguarda il taglio alle rivalutazioni basate su due fattori concomitanti: un tasso di inflazione sconosciuto negli ultimi 40 anni, e l’entità della stretta progressiva che proprio per questa ragione raggiunge tagli decisamente più profondi rispetto al passato. A…

Gestione separata obbligatoria per architetti e ingegneri

Il Tribunale ordinario di Rieti, in funzione di giudice del lavoro, ha sollevato questioni di legittimità costituzionale della normativa che prevede l’obbligo di iscrizione alla Gestione separata dell’INPS a carico degli ingegneri e degli architetti che, pur essendo iscritti ai relativi albi professionali, non possono iscriversi alla cassa previdenziale di riferimento in quanto svolgono contestualmente anche un’altra attività lavorativa e sono dunque iscritti alla corrispondente forma di previdenza obbligatoria. La prima disposizione (art. 2, co….

PNRR: progetto per automatizzare il ricalcolo pensionistico

Nel quadro degli interventi attuati nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), il processo di ricalcolo pensionistico automatizzato è una delle strategie che l’Istituto sta mettendo in atto per perseguire il cambiamento organizzativo ed efficientare i complessi processi di ricalcolo delle prestazioni che prevedono il coinvolgimento di diversi attori per la definizione di iter amministrativi e/o sanitari complessi. Nell’ambito dell’invalidità civile, è già stato implementato il ricalcolo automatico in occasione di: assenza a…

Congedo parentale dopo il D. Lgs. 105/2022 – SECONDA PARTE

Con riferimento alle modalità di calcolo dell’indennità del 30% il nuovo comma 1 dell’art. 34 rinvia integralmente ai criteri dell’art. 23 dedicato al trattamento economico del congedo di maternità (applicabili anche al neo denominato congedo di paternità alternativo di cui all’articolo 27bis del TU), non escludendo più l’applicazione del comma 2 della medesima norma che si riferisce ai ratei delle mensilità aggiuntive. Questo vuol dire che l’indennità del 30% deve essere calcolata oltre che sulla…

Congedo parentale dopo il D. Lgs. 105/2022: durata (art. 32 TU) e regole di indennizzo (art. 34 TU)

In Gazzetta Ufficiale sono state pubblicate le nuove disposizioni finalizzate a migliorare la conciliazione tra attività lavorativa e vita privata per i genitori e i prestatori di assistenza, al fine di conseguire la condivisione delle responsabilità di cura tra uomini e donne e la parità di genere in ambito lavorativo e familiare. Il D. Lgs. 105/22 è in vigore dal 13/08/2022 Il nuovo D. Lgs. è stato commentato nel messaggio 3066/2022 INPS e nella circolare…

È possibile avere  due rapporti di lavoro?

È possibile avere due rapporti di lavoro?

Non esiste nel nostro ordinamento un divieto assoluto di svolgere diverse attività lavorative purché si resti all’interno del quadro delineato dalle norme in materia di orario di lavoro, di armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro e degli obblighi in capo al lavoratore subordinato. Vediamo di seguito tutti i dettagli. Orario di lavoro  Il primo passo da compiere per poter rispondere correttamente alla domanda deve condurre all’analisi della disciplina relativa all’orario di lavoro. Il…