• ADERISCI

ALDEPI

Associazione dei Lavoratori Dipendenti e dei Pensionati Italiani

E’ una grande associazione sindacale con esperienza ventennale, opera in rappresentanza di oltre 100mila associati appartenenti alle categorie dei lavoratori e dei pensionati, ne tutela gli interessi collettivi e individuali.
Nel suo dna sono contenuti i principi di libertà ed indipendenza a garanzia e tutela, presente e futura, dei propri Iscritti.
L’impronta profondamente democratica la porta ad ascoltare le voci di tutti senza alcuna discriminazione di cittadinanza, opinione politica o di genere.

Aldepi è dalla parte di tutti i lavoratori dipendenti, dei pensionati e delle famiglie.

I PRINCIPI CHE GUIDANO LA ALDEPI

Nata nel 1999 la ALDEPI è un’associazione sindacale apolitica, apartitica e non ha fini di lucro, è strutturata in forma democratica e garantisce ai propri iscritti il pluralismo di opinioni, senza alcuna forma di discriminazione riguardo, in particolare, al genere, alla cittadinanza e all’opinione politica. Essa si propone, in generale, lo scopo di rappresentare, ed assistere i diritti, il ruolo e gli interessi dei pensionati e dei lavoratori dipendenti appartenenti a tutti i comparti ed aree di contrattazione, sia pubbliche che private.

L’associazione, direttamente o indirettamente, mira inoltre ad istituire, organizzare ed erogare alle suddette categorie di lavoratori, pensionati, alle loro famiglie, nonché ai disoccupati, assistenza, servizi e soluzioni in materia legale, welfare, amministrativa, previdenziale, pensionistica, fiscale e finanziaria, avvalendosi, ove necessario o opportuno, di esperti dei vari settori o di strutture convenzionate.

I PROGETTI E LE SINERGIE

ALDEPI ha promosso nel 2000 la costituzione del CAF Tutela Fiscale del Contribuente, presente in tutto il territorio nazionale, forte della raccolta di oltre 2 milioni di modelli fiscali, simbolo di efficienza e professionalità che lo portano ad essere una tra le società più importanti del settore. Il CAF TFDC, presente dal 2012 nel Coordinamento della Consulta dei CAF, collabora in tale ambito con le istituzioni governative unitamente alle altre Organizzazioni Sindacali per la soluzione e la proposizione di soluzioni atte a
migliorare ed efficientare l’apparato fiscale e previdenziale del nostro paese.
Dal 2011 fornisce servizi di patronato sull’intero territorio italiano in forza di convenzione depositata al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali stipulata con primario ente sulla base dell’art 5 della legge 152 del 2001.
Nel 2016 la ALDEPI ha deliberato la creazione di una Società di Mutuo Soccorso denominata “Controllo & Benessere Società di Mutuo Soccorso”, la quale si preoccupa di erogare assistenza sanitaria integrativa ai propri Soci, applicando i criteri intrinseci, tipici di tale istituzione, quali l’assenza di test d’ingresso ed il mantenimento della copertura per sempre.

Le prime Società di Mutuo Soccorso, costituite da operai e da contadini che si impegnavano ad assistere gli iscritti in caso di malattia, infortunio, vecchiaia, licenziamento, risalgono al 1894, anno in cui se ne contavano ben 6722.
ALDEPI è inoltre firmataria di numerosi CCNL in relazione a diversi comparti produttivi che vanno dall’edilizia, al turismo, commercio, studi professionali, autotrasporto e terziario in generale. Da sempre vicina al mondo del no-profit ed allo scopo di essere ancor più utili ai propri Iscritti, ALDEPI ha finanziato nel 2019 iniziative nell’ambito dell’assistenza domiciliare e ospedaliera, della telemedicina e di altre soluzioni all’avanguardia applicate a favore di anziani e disabili, agevolando e favorendo soggetti giuridici specializzati nel settore.

CONVENZIONI

NEWS

Domanda bonus 200 euro respinta: come documentarne il rispetto dei requisiti

L’INPS ha fornito il dettaglio delle motivazioni di reiezione delle domande telematiche del bonus 200 euro per le categorie per le quali è stato previsto tale canale ai fini dell’accesso (cioè i lavoratori stagionali, a tempo determinato, intermittenti; i lavoratori dello spettacolo, i lavoratori autonomi occasionali; i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio; i beneficiari di Naspi e Dis-Coll; i lavoratori Co.Co.Co.). Vi sono, infatti, parecchi casi in cui delle richieste sono state respinte poiché…

Il disegno della legge bilancio 2023 diviso in 7 punti

PENSIONE ANTICIPATA FLESSIBILE (cd. Quota 103) Sarà questo il nome della nuova tipologia pensionistica in vigore per il 2023 con cui si potrà accedere alla pensione maturando almeno 41 anni di contribuzione e 62 anni di età anagrafica. Come previsto per le precedenti tipologie di pensione anticipata (quota 100 e quota 102), la pensione quota 103 non sarà cumulabile con l’attività lavorativa dipendente o autonoma (unica cumulabilità possibile con il lavoro autonomo occasionale nel limite…

Quota 103: come funziona e chi la può richiedere?

La pensione anticipata flessibile, conosciuta da tutto come “quota 103”, consentirà per il solo 2023 di andare in pensione con 41 anni di contributi unitamente a 62 anni di età anagrafica a tutti i lavoratori assicurati presso l’Inps. E’ la principale novità in materia pensionistica confermata nella bozza della legge di bilancio per il 2023. Il nuovo trattamento è una sorta di evoluzione della «quota 100» perché ne mutua tutte le peculiarità anche se con…

ALDEPI

Dalla parte dei lavoratori. Di tutti i lavoratori.